Val Passiria: località turistiche dal clima mediterraneo a quello alpino

Inoltratevi nella meravigliosa Val Passiria che, con le sue numerose e variegate località, ha tanto da offrire sia d’estate che d’inverno in fatto di adrenalina e azione, ma anche di relax. Si tratta di una valle straordinaria, unica per la sua molteplicità. Da un lato la Bassa Passiria, a due passi da Merano, dove il clima è piacevolmente mediterraneo, dall’altro l’Alta Passiria con i suoi paesini di montagna ricchi di tradizioni, dove il clima è piuttosto alpino.

Quali sono i migliori motivi per trascorrere
le vacanze in Val Passiria?

  • Una delle valli dai paesaggi più variegati dell’Alto Adige
  • Un ampio spettro di sentieri per escursionisti a piedi o in bicicletta
  • Rafting, arrampicata su ghiaccio, parapendio – adrenalina illimitata
  • Qui si trovano alcuni dei migliori hotel benessere dell’Alto Adige
  • Una destinazione adatta tutto l’anno per le vostre vacanze
Vacanze in Val Passiria

Quali sono gli alloggi più popolari nella
Val Passiria, in Italia?

Alloggi per categoria

Una breve panoramica sulle cose da sapere sulla Val Passiria

In questa sezione scoprirete quanti abitanti popolano la Val Passiria, a quale altitudine si estende la valle e quanto si può pagare per una pizza o un caffè.

Quanti abitanti ha la Val Passiria?
Al 31/12/2019: 10.664 abitanti

A che altitudine si trova la Val Passiria?
La localitè si trovano tra i 504 – 1.007 m di altitudine. Tutta la Valle però si estende fino ai 3.480 m di altitudine.

Come si chiama la Val Passiria in tedesco?
Il nome in tedesco è Passeiertal.

Quali sono i comuni della Val Passiria?
I comuni  sono Caines, Moso in Passiria, Rifiano, San Leonardo in Passiria e San Martino in Passiria.

Qual è il codice di avviamento postale (CAP) della Val Passiria?
I CAP della Val Passiria sono: 39010 per Caines, Rifiano e San Martino, 39014 per Moso e 39015 per San Leonardo.

Qual è il prefisso della Val Passiria?
Il prefisso telefonico della Val Passiria è: 0473

Quanto costa una pizza con bibita?
Una pizza con bibita costa circa 8,10 €.

Quanto costa un caffè espresso in un bar?
Un espresso costa circa 1,20 €.

Quanto costa una birra in un bar?
Una birra da 0,33 cl costa circa 2,90 €.

Quanto costa un litro di gasolio?
Un litro di gasolio costa circa 1,24 € – rilevazione a giugno 2020.

Quanto costa un litro di benzina senza piombo?
Un litro di benzina senza piombo costa circa 1,37 € – rilevazione a giugno 2020.

Tutti i prezzi e le informazioni sono puramente indicativi.

Qual è il periodo migliore per trascorrere
le vacanze nella Val Passiria?

La Val Passiria è una destinazione turistica che offre emozioni sempre diverse in ogni stagione dell’anno! Nei 12 mesi dell’anno le condizioni per una vacanza indimenticabile sono sempre perfette. In primavera l’ingresso della valle si colora coi primi meleti in fiore, mentre nell’Alta Passiria le montagne sono ancora coperte di neve. D’estate le innumerevoli escursioni permettono di scoprire le mille sfaccettature della valle, invece l’autunno, con le sue temperature miti e gradevoli, fornisce le condizioni migliori per godersi in tranquillità lo splendido paesaggio. Dopo le feste di Natale e dell’anno nuovo, la maggior parte delle strutture ricettive della Bassa Passiria chiude per un periodo di riposo, mentre nell’Alta Passiria inizia la stagione invernale, che dura fino a metà/fine aprile.

Il clima a Merano e dintorni
Volete saperne di più sul clima in Val Passiria e dintorni?
Cliccate qui per vedere la tabella climatica.
Volete sapere che tempo farà in Val Passiria?
Cliccate qui per sapere le attuali condizioni meteo previsioni del tempo.

Le temperature in Val Passiria

MeseGenFebMarAprMagGiu
Valore
massimo (C°)
5710141823
Temperatura
media (C°)
236101418
Valore
minimo (C°)
-2-115913
MeseLugAgoSetOttNovDic
Valore
massimo (C°)
25242016117
Temperatura
media (C°)
2019161284
Valore
minimo (C°)
141411840

Cosa si può fare in Val Passiria?

Cose da vedere

Bunker Mooseum

Moso

La natura e la storia dell’Alta Passiria presentati in uno scenario unico: all’interno di un vero e proprio bunker degli anni Trenta! Al Bunker Mooseum non ci si annoia mai. Tanti sono gli spunti di riflessione: l’origine e la formazione del paesaggio, informazioni interessanti sul Parco Naturale, reperti archeologici… E poi, nell’ala esterna, c’è un recinto con gli stambecchi!

Orari di apertura
01.04. – 31.10.2020
martedì – domenica: ore 10.00 – 18.00
Ultimo accesso: ore 17.30
Giorno di riposo: lunedì

MuseoPassiria

San Leonardo

Il maso Sandhof in Passiria, la casa natale dell’eroe tirolese Andreas Hofer, il “generale barbone” che guidò gli insorti durante la quinta guerra di coalizione, merita sempre una visita, non solo per farsi un’idea su questo eroe, ma anche per avere una visione generale sulla Val Passiria e sulla vita semplice e umile dei vecchi tempi.

Orari di apertura
15 marzo – 2 novembre:
dalle ore 10.00 alle ore 18.00
Chiuso: il lunedì
(eccetto agosto/settembre + festivi)

MuseoProvinciale Miniere – Monteneve

raggiungibile a piedi partendo dal ponte di
Monteneve / direzione Passo del Rombo

Premessa: il Museo Provinciale Miniere Monteneve si trova a 2.355 m sul livello del mare ed è raggiungibile soltanto a piedi, con un’escursione di circa 2 ore. Quassù, nel villaggio minerario di San Martino, sul Monteneve, vivevano in alcuni periodi dell’anno fino a 1.000 uomini, e il massiccio è attraversato da 150 km di gallerie. Una sala espositiva racconta la storia della miniera, mette in mostra gli utensili di tutti i giorni, gli attrezzi da lavoro e molto altro. Nell’area esterna, gli edifici residenziali e lavorativi sono ancora intatti.

Orari di apertura
Aprile – Novembre:
Visite guidate: ore 09.30 / 11.15 / 13.30 / 15.15
Chiuso: il lunedì (eccetto agosto)

Museo Malga Pfistrad

raggiungibile a piedi partendo da San Leonardo,
situato a 1.350 m di altitudine in una valle laterale

Anche il Museo Malga Pfistrad è raggiungibile solo a piedi, con un’escursione di circa 2,5 ore da San Leonardo in Passiria. Dal 1982 questa malga, in stile gotico, è sottoposta a tutela storico-artistica. Il piccolo locale interno con il focolare aperto illustra la vita e l’utilizzo della malga. Il museo è liberamente accessibile durante i mesi estivi.

Museo del Passo al Passo del Rombo

Passo del Rombo

La strada sul Passo del Rombo è una meta imperdibile, soprattutto per chi vuole ammirare il panorama in sella alla propria moto. Da un progetto del comune di Moso in Passiria con la Timmelsjoch AG è nato il Museo del Passo, costruito esattamente sul confine con la vicina Austria. Qui il visitatore può dare uno sguardo all’ardua costruzione della strada del Passo grazie a un modellino in scala, che riproduce esattamente la realtà. Altri punti di interesse sono la stalattite che pende dal soffitto, nonché una fibbia di epoca precristiana che testimonia che il Passo del Rombo fosse conosciuto già nel 300 anni a.C.

Orari di apertura: dipendono dai periodi di apertura della strada / Informatevi sulla chiusura invernale.

L'emozione del Passo del Rombo

vari punti sulla strada del Passo del Rombo

Se siete già sulla strada del Passo del Rombo, non potete perdervi “L’emozione Passo del Rombo”, ovvero le cinque stazioni-sculture architettoniche che si stagliano lungo il percorso e che forniscono informazioni sulla natura, la cultura, l’economia e la storia della regione. La stazione “Granati”, una piattaforma illuminata e accessibile, fornisce molte informazioni sulla Val Passiria. Il “Ponticello” offre una vista mozzafiato sulle Alpi Venoste, il “Contrabbandiere” è dedicato, come suggerisce il nome, al commercio tra la Val Passiria e la Val Venosta, e infine la stazione “Telescopio” punta lo sguardo sui vicini giganti di ghiaccio.

Orari d‘apertura: dipendono dai periodi di apertura della strada / Informatevi sulla chiusura invernale.

Insediamento Preistorico “Burgstall”

Rifiano

L’insediamento “Burgstall” risale alla più recente Età del Ferro. Costruito nel 400 a.C. circa, l’insediamento è stato utilizzato fino alla metà del primo secolo a.C., quando fu raso al suolo da un incendio e non venne mai più ricostruito. Ad oggi sono rimaste ben preservate la casa padronale e un’altra abitazione. Il Burgstall è raggiungibile da Rifiano con un’escursione di circa 40 minuti. Inoltre, presso la Cassa Raiffeisen di Rifiano è possibile visitare la mostra permanente “Vestigia Vita Raetica”.

Santuario dei Sette Dolori della Madonna

Rifiano

Il Santuario dei Sette Dolori della Madonna a Rifiano è un edificio in stile barocco risalente al 1671. Vale la pena ammirare il fonte battesimale risalente agli anni Ottanta del 1300, e la Pietà del 1415 circa. La Chiesa è visitabile tutto l’anno. Nell’originale Cappella delle Grazie (nella Chiesetta del cimitero) si possono ammirare gli affreschi in stile gotico del 1415.

Museo del Trattore & della Vespa

Caines

Un museo dove non brillano solo gli occhi dei ragazzini, ma che risveglia il fanciullo dentro al cuore di ogni adulto. Il Museo dei trattori a Caines mette in mostra 30 trattori Porsche-Diesel e naturalmente tanti altri modelli. L’esemplare più antico in esposizione risale al 1929. E non si può non fermarsi ad ammirare la collezione di vespe, con 35 modelli speciali.

Contatto:
Ristorante Ungericht
via Caines, 55
I – 39010 Caines
Tel. +39 0473 241112

Orari di apertura
Martedì – Domenica:
ore 11.00 – ore 23.00

Antica collezione di bambole Schildkröt

Caines

La collezione di bambole Schildkröt di Erika Laimer Pixner a Caines conta circa 200 pezzi. La più vecchia di queste bambole risale al 1924. L’azienda Schildkröt produce bambole dal 1896 con tanto amore per i dettagli ed è una delle più antiche del suo settore. E se sarete così fortunati da incontrare la collezionista in persona, vi racconterà sicuramente qualche storia sulle sue bambole

Contatto:
Ristorante Ungericht
via Caines, 55
I – 39010 Caines
Tel. +39 0473 241112

Orari di apertura
Martedì – Domenica:
ore 11.00 – ore 23.00

Le escursioni

Sentiero lungo la gola del Passirio

Si parte da San Leonardo. Oltrepassare l’area sportiva, attraversare il ponte di legno sotto al villaggio di Gomion. Da qui inizia il sentiero lungo la gola del Passirio e verso il fondo valle. Seguire sempre il fiume attraverso prati e boschi, su ponti e grate in ferro, superare la cascata di Stulles, raggiungere Moso e la maestosa cascata Stieber. Si consiglia di rientrare con il bus di linea.

Malga Lazins

Dall’ampio parcheggio a Plan seguire la strada non asfaltata, che si inoltra in un bellissimo bosco di larici fino al maso Lazins e poi alla malga Lazins a 1858 metri d’altezza. Nella via del ritorno attraversare il ruscello all’altezza della biforcazione e seguire per Plan passando tra i masi di Zeppichl.

Sentiero dei larici secolari a Plata

Uscire dal centro di Plata e seguire le indicazioni per l’escursione circolare sul sentiero dei larici; proseguire attraverso prati e boschi e imboccare il sentiero n° 6 fino al casale “Farmazon”. Da qui proseguire sul sentiero n° 10B dentro alla Valle di Farmazon, per incontrare i bitorzoluti e antichi larici. Poco più in là c’è un’amena piazzola di sosta. Proseguire sul sentiero n° 24 fino all’incrocio con il sentiero n° 10A e poi su questo fino al maso Schmiedhof. Il sentiero scende a Plata.

Passeggiata dei masi dello Scudo

Da Saltusio, presso il maso dello Scudo Saltusio, procedere sul vecchio sentiero a valle fino al maso Haupold, poi attraverso la via forestale fino al maso Granstein. Da qui si torna nuovamente a Saltusio sulla strada principale e poi sulla ciclabile o sul sentiero lungo il Passirio. Lungo questa escursione vi attendono luoghi di sosta idilliaci, splendide vedute panoramiche e naturalmente vecchi e affascinanti rifugi.

Roggia di Caines

Dal ristorante Ungericht di Caines seguire per circa 10 minuti la strada asfaltata fino al maso Mutschlechner. Da qui seguire le indicazioni per il “sentiero lungo la roggia di Caines”. Per la maggior parte il sentiero è pianeggiante fino alla presa nel rio Finele. Attraversare il ponte e dirigersi nuovamente a valle fino al punto di partenza.

Giro circolare del Lago Kummersee

Il lago Kummer (lunghezza: 2 km, larghezza: 300 m, profondità: 40 m), ha più e più volte inondato parti della Val Passiria e di Merano. Dopo l’ultima esondazione del 1774 non si è più riformato ed oggi il vecchio bacino lacustre può essere ammirato con un’escursione circolare. Da Moso imboccare il sentiero circolare del Lago Kummer n° 43. Seguire il Passirio verso valle, fino al di sotto di Corvara. Fare una piccola deviazione a sinistra fino alla rovina Seehof, poi ritornare sulla strada principale e seguire il sentiero circolare fino a Corvara. Durante il percorso ci sono 8 stazioni di sosta, che forniscono anche informazioni sul lago.

Escursione a Monteneve

Il paesino minerario di San Martino Monteneve si trova a 2.355 m sul livello del mare ed è raggiungibile solo a piedi. Il punto di partenza dell’escursione è il ponte sulla strada del Passo del Rombo, proprio dove la strada attraversa il Rio di Monteneve. Si può parcheggiare presso l’albergo Saltnuss, poco lontano dal ponte. Da qui seguire le indicazioni e imboccare il sentiero n° 31 principalmente in salita fino alla rampa di frenatura ed altri resti e poi di nuovo sulla strada principale fino a San Martino. Nell’ultimo tratto di sentiero si possono prendere anche delle ripide scorciatoie. Il ritorno avviene sullo stesso percorso.

Sentiero Europeo E5

Il sentiero europeo a lunga percorrenza E5 collega Costanza a Bolzano e arriva fino a Venezia. In Val Passiria inizia dal Passo del Rombo e può essere suddiviso 4 tappe giornaliere, se si vuole raggiungere il capoluogo Bolzano. In alternativa si possono fare tappe a scelta di un solo giorno. Noi consigliamo queste etappe e di seguire sempre i segnali per la “Rete sentieristica Europea”: Passo Rombo – Moso – San Leonardo (22 km, 373 m➚, 2.160 m➘, 6 h), San Leonardo – Malga Pfandler – Rif. Hirzer (13 km, 1.427 m➚, 133 m➘, 5 h), Rif. Hirzer – Lago Kratzberg – Rif. Merano (11 km, 899 m➚, 946 m➘, 4 h 30 min), Rif. Merano – Giogo di Meltina – Langfenn – San Genesio – Bolzano (21 km, 340 hm➚, 1.220 hm➘, 5 h 30 min).

Escursione Cima la Clava

Il parcheggio presso il maso Karlegger a Ulvas è il punto di partenza per questo tour escursionistico. Da qui imboccare il sentiero n° 2 fino ai pascoli alpini di Saldernbach. Seguire le indicazioni per Cima la Clava, poi in salita fino allo “Stoanmandl”, infine inoltrarsi nel sentiero n° 3 fino alla croce in vetta, dove si può ammirare un panorama mozzafiato. Il ritorno avviene sullo stesso sentiero. Gli escursionisti dal passo sicuro, che non soffrono le vertigini, possono tornare dallo “Stoanmandl” lungo il percorso n° 3 sopra il crinale fino all’avvallamento sotto alla Cima Matatz. Da qui, seguendo le indicazioni in direzione della valle, si raggiunge la malga Ulfas di sotto. Seguire brevemente il sentiero lungo la roggia e poi svoltare a sinistra. Proseguire a ritroso fino al punto di partenza.

Cima Piccola

Partire dal parcheggio al Ponte Tumulo e imboccare il sentiero n° 30 fino alla malga Tumulo. Da qui restare sul n° 30 e proseguire in salita fino al Lago Nero del Tumulo, uno dei laghi alpini più profondi dell’Alto Adige. Arrivati al lago più piccolo poco più su, girare a destra in direzione del cono detritico sotto la forcella della Croda Nera di Malavalle a 3059 m. Sulla larga cresta a destra proseguire in salita fino alla vetta della Cima Piccola, da dove si può scorgere perfino il rifugio Gino Biasi, il più alto dell’Alto Adige. La discesa avviene lungo lo stesso sentiero.

Le gite in bicicletta e mountainbike

Pista ciclabile Val Passiria - Merano

Un meraviglioso tour ciclistico che, partendo da San Leonardo, conduce lungo l’argine del Passirio alle località di San Martino, Quellenhof, Saltusio e Rifiano, fino al centro di Merano. Il ritorno avviene lungo lo stesso percorso.

San Leonardo – Mora – San Leonardo

Anche in questo caso il tour inizia sulla ciclabile della Val Passiria e termina a San Martino. Da qui superare il camp da golf e, all’altezza della “Baumkircher Säge” deviare a sinistra in salita fino a Mora. Proseguire lungo la strada forestale n° 5 fino al Bucherkeller e, arrivati a valle, tornare a San Leonardo lungo la ciclabile della Val Passiria.

Itinerario per la Valle di Plan

Dal parcheggio all’ingresso di Plan svoltare subito a sinistra sulla strada asfaltata un po’ in salita, imboccare il sentiero forestale n° 8 e seguirlo fino alla fine della valle. Superare il Rio di Plan e proseguire fino al punto di ristoro di Lazins. Tornare dallo stesso percorso oppure dai masi di Lazins imboccare il sentiero n° 24, percorrere l’Alta Via di Merano fino a Zeppichl e da lì su strada asfaltata fino a Plan.

Itinerario per Montaccio

Da San Leonardo sul sentiero n° 6 fino a Pianlargo e da lì sull’Alta Via di Merano fino ai masi Christl, proseguire lungo il pendio della montagna fino a Montaccio. Da qui scendere lungo alcuni tornanti fino a San Martino e poi tornare a San Leonardo sulla ciclabile lungo il Passirio..

Itinerario per la malga Ulfas

Da San Leonardo superare la piscina e proseguire per Plata su strada asfaltata. La strada statale che conduce a Plan si dirama dopo circa 400 m. Imboccare la diramazione che conduce a Ulvas e seguirla in salita fino all’ultimo rifugio. Da qui sulla strada forestale n° 2 e poi 2A fino alla malga Ulfas. La strada di ritorno è la stessa dell’andata.

Giro dei masi a Vernurio

Alla stazione a valle della funivia Hirzer a Saltusio seguire la ciclabile della Val Passiria in direzione di Merano e dopo 2 km svoltare a destra su strada asfaltata in salita fino al ristorante Luferkeller. Poco dopo, attraversare la strada statale, tenere la destra e alla giunzione svoltare verso Vernurio. Proseguire su strada ripida fino al ristorante Unteröberst. Il ritorno avviene lungo lo stesso percorso.

Stulles – Rifugio Hochalm

La meta di questo giro ciclistico è il Rifugio Hochalm, popolare per i piatti tipici e i formaggi di casa. Fuori da Stulles proseguire in salita sempre seguendo le indicazioni per malga Eggergrub e poi fino al punto di ristoro Morx Puite. Segue un tratto di strada asfaltata con tornanti. Alla diramazione proseguire diritto, poi a sinistra seguendo le indicazioni per il rifugio Hochalm. Il ritorno avviene lungo lo stesso tragitto.

Alla malga di Vannes

Usciti dal centro di San Leonardo proseguire in direzione di Castel Giovo. Poi sul sentiero n° 12 fino a Larcher e da lì a sinistra sul sentiero n° 16 in direzione di Valtina. Subito dopo le prime case, imboccare a sinistra la strada forestale n° 14, che conduce fino alla malga di Vannes. Tornare a Valtina sul sentiero n° 14, e poi a San Leonardo lungo via Giovo.

Sant’Orsola – malga Hirzer

Da San Martino verso valle, poco prima di Saltusio prendere il ponte di Sant’Orsola. Da lì seguire per Sant’Orsola e poi in salita lungo i vari tornanti, dopo Talle e poco prima del paesino di Prenn svoltare a sinistra sul sentiero n° 4 fino alla malga Gompm. Da qui sul sentiero n° 5 e poi fino alla malga Hirzer. Si torna dallo stesso percorso.

Itinerario Saltusio - Prenn - Merano - Saltusio

Da Saltusio inizialmente ci si dirige verso il fondovalle, lungo il sentiero del Passirio. Poco dopo la località proseguire in salita fino a Sant’Orsola, poi ancora per Talle e infine per Prenn. Presso la stazione intermedia della funivia Hirzer, seguire la strada per Verdines e Scena e da qui per Merano. Si torna al punto di partenza lungo la ciclabile della Val Passiria.

I comprensori sciistici

Area Sciistica Merano 2000

Stagione: 05.12.2020 – 05.04.2021
km piste: 40
Impianti: 7

Distanza da San Leonardo:  23,1 km

Area sciistica Schwemmalm

Stagione: 05.12.2020 – 11.04.2021
km piste: 25
Impianti: 7

Distanza da San Leonardo:  52,2 km

Area sciistica Monte San Vigilio

Stagione: 25.12.2020 – 07.03.2021
km piste: 5
Impianti: 4

Distanza da San Leonardo:  29,4 km

Area sciistica Plan Val Passiria

Stagione: 05.12.2020 – 11.04.2021
km piste: 18
Impianti: 4

Distanza da San Leonardo:  15,4 km

Area sciistica del ghiacciaio di Senales

Stagione: 18.09.2020 – 02.05.2021
km piste: 35
Impianti: 11

Distanza da San Leonardo:  61,7 km

Gli eventi top in Val Passiria

Festival di Auto d’Epoca in Val Passiria

Quando: 17.05. – 19.05.2019

Festa del Castel Giovo a San Leonardo

Quando: 18.05. – 19.05.2019

Mountain Rock Night a Plan

Quando: 01.06.2019

Tallner Sunntig

Quando: ogni 1° domenica da maggio a ottobre

Spettacolare Evento in Cabinovia a Plan

Quando: 21.06.2019 + 27.09.2019

Stettiner Cup – Corsa in montagna

Quando: 01.08.2021

Cucina contadina in Alta Val Passiria

Quando: 25.09. – 11.10.2020

Natale d’incanto

Quando: 07./08./14. und 15.12.2019

Natale a San Leonardo

Quando: 01.12. – 31.12.2019

Avvento a Moso

Quando: 30.11. – 31.12.2019

Quali sono le migliori offerte
per una vacanza in Val Passiria?

Che cosa dicono gli ospiti della Val Passiria?

Abbiamo prenotato un appartamento vacanze in Passiria, Alto Adige. Sono stati tutti gentili e ospitali. Abbiamo fatto escursioni a Merano, Rifiano, Moso, San Leonardo e al Parco Naturale.

Famiglia Carrini, Villafranca di Verona

La vacanza è stata super. Siamo stati soddisfatti di tutto. Da rifare! Al Gastaus Sandwirt si mangia benissimo. Accanto si trova il Museo Andreas Hofer, un parco giochi e un laghetto per pescare.

Roberto Sartori, Verghereto

Durante le vacanze autunnali alla fine di ottobre, siamo stati in un appartamento vacanze a San Leonardo in Alto Adige. Il tempo è stato bello. Durante un giorno di pioggia siamo andati a Merano e abbiamo fatto un giro per la città.

Antonella - Reggello

Domande frequenti sulla Val Passiria:

  • Quanto dista la Val Passiria da Merano?

    Caines è la prima località della Val Passiria e dista circa 6 km da Merano. Dal capoluogo di San Leonardo, invece, la città di cura dista 21 km.

  • Ci sono piscine all’aperto in Val Passiria?

    Sì. Ce ne sono 2. La prima si trova a San Leonardo, la seconda a San Martino.

  • Il Passo di Monte Giovo e il Passo del Rombo sono aperti tutto l’anno?

    Il Passo di Monte Giovo è aperto tutto l’anno, ma chiude dalle 18:00 di sera alle 8:00 della mattina seguente. L’accessibilità del Passo del Rombo, invece, dipende dalle condizioni climatiche. Di solito è aperto dall’inizio di giugno a metà ottobre dalle 07:00 alle 20:00. La centrale viabilità provinciale fornisce i dati sempre aggiornati sulla viabilità.

  • Ci sono altri sentieri a lunga percorrenza, oltre al sentiero europeo E5 in Val Passiria?

    Sì, ad esempio il cammino di San Romedio, che collega il paese di Thaur in Tirolo/Austria con il luogo di pellegrinaggio di San Romedio in Trentino. Infine, c’è anche l’alta via Tiroler Höhenweg, che da Mayrhofen nella valle Zillertal arriva fino a Merano.

  • C’è un campo da golf in Val Passiria e dove si trova?

    In Val Passiria ci sono due campi da golf. Uno a San Martino con 18 buche e uno più piccolino con 4 buche direttamente al Quellenhof Luxury Resort dalla Val Passiria.

  • Merano e la Val Passiria sono collegate anche con una linea di autobus?

    Naturalmente. Ad esempio da Merano a Moso ci vuole un’ora di autobus.

Naturalmente anche questi punti potrebbero essere interessanti …