San Pancrazio:
meta perfetta per chi ha energia da vendere

Bastano 12 km, da Lana in direzione della Val d’Ultimo, per restare affascinati dallo charme ammaliante di San Pancrazio, la prima località della valle turistica di Merano. La pittoresca cittadina, circondata da un paesaggio straordinario, è una meta turistica perfetta sia d’estate che d’inverno.

Quali sono i migliori motivi per trascorrere
le vacanze a San Pancrazio?

  • La location è una delle valli più naturali dell’Alto Adige
  • Una rete di sentieri ben segnalata e tante malghe
  • Natura incontaminata, fitti boschi e laghi profondi
  • Acqua di sorgente per tutti!
  • Area sciistica Schwemmalm nelle immediate vicinanze
Luogo di villeggiatura San Pancrazio

Quali sono gli alloggi più popolari
a San Pancrazio, in Italia?

Alloggi per categoria

Una breve panoramica sulle cose da sapere su San Pancrazio

Ed ecco a voi un piccolo vademecum con alcune informazioni importanti: numero di abitanti, altitudine, comuni limitrofi, bar, pizzerie, birrerie, distributori e molto altro ancora.

Quanti abitanti ha San Pancrazio?
Al 31/12/2019: 1.542 abitanti

A che altitudine si trova San Pancrazio?
La località si trova a 736 m di altitudine. Il comune si estende tra i 370 – 2.608 m di altitudine.

Come si chiama San Pancrazio in tedesco?
Il nome in tedesco è St. Pankraz.

Quali sono i comuni limitrofi?
I paesi limitrofi sono Lana, Lauregno, Naturno, Senale – San Felice, Tesimo e Ultimo in Alto Adige e Castelfondo nella Provincia di Trento.

Qual è il codice di avviamento postale (CAP) di San Pancrazio?
Il CAP di San Pancrazio è: 39010

Qual è il prefisso di San Pancrazio?
Il prefisso telefonico di San Pancrazio è: 0473

Quanto costa una pizza con bibita?
Una pizza con bibita costa circa 7,90 €.

Quanto costa un caffè espresso in un bar?
Un espresso costa circa 1,20 €.

Quanto costa una birra in un bar?
Una birra da 0,33 cl costa circa 2,80 €.

Quanto costa un litro di gasolio?
Un litro di gasolio costa circa 1,36 € – rilevazione a giugno 2020.

Quanto costa un litro di benzina senza piombo?
Un litro di benzina senza piombo costa circa 1,46 € – rilevazione a giugno 2020.

Tutti i prezzi e le informazioni sono puramente indicativi.

Qual è il periodo migliore per le vacanze
a San Pancrazio, nel Trentino Alto Adige?

Prati profumati, fitti boschi, montagne scoscese e neve garantita d’inverno… una località turistica dove ci si sente come a casa sia d’estate che d’inverno, ma che anche in primavera e in autunno ha molto da offrire. Alla fine di marzo, quando i meleti attorno a Lana si trasformano in un tappeto di fiori bianchi, a San Pancrazio si può ancora sciare, e quando l’estate meranese si fa torrida, qui ci si rilassa baciati dalla fresca brezza alpina.

Il clima a Merano e dintorni
Volete saperne di più sul clima a San Pancrazio e dintorni?
Cliccate qui per vedere la tabella climatica.
Volete sapere che tempo farà a San Pancrazio?
Cliccate qui per sapere le attuali condizioni meteo previsioni del tempo.

Le temperature a San Pancrazio

MeseGenFebMarAprMagGiu
Valore
massimo (C°)
1410141822
Temperatura
media (C°)
-4-2481216
Valore
minimo (C°)
-9-7-3159
MeseLugAgoSetOttNovDic
Valore
massimo (C°)
2423191361
Temperatura
media (C°)
18171371-4
Valore
minimo (C°)
111071-5-9

Cosa si può fare a San Pancrazio,
in provincia di Bolzano?

Cose da vedere a San Pancrazio e dintorni

La casetta sul masso

San Pancrazio

Provate a immaginarlo: un mattino vi alzate, guardate fuori dalla finestra e tutto ciò che era intorno alla vostra casa è sparito. Il giardino, la casa dei vicini… non c’è più nulla! È rimasta solo la vostra casa. Tutto questo accadde realmente nel 1882, quando la “Casetta sul masso” si salvò dall’esondazione del Rio Valsura, perché era stata casualmente costruita su un blocco di pietra, che non era mai stato visibile fino al giorno prima.

Il castello Eschenlohe

San Pancrazio

Anche se le imponenti rovine del Castello Eschenlohe, denominato anche Castel d’Ultimo, non sono aperte al pubblico, offrono uno spettacolo unico e con le mura maestose e la possente torre sono un motivo fotografico molto amato dai turisti. Il Castello Eschenlohe si staglia su una collinetta ricca di vegetazione poco distante da San Pancrazio, dove confluiscono il Rio Valsura e il Rio Fratta.

La chiesetta di S. Elena

San Pancrazio

Dall’alto di una verde collina a 1.532 metri di altitudine, fa bella mostra di sé la Chiesetta di Sant’Elena. Menzionata per la prima volta in un documento del 1338, venne ricostruita più volte e nel 1698 consacrata dal vescovo di Trento. Soffermatevi un momento di fronte all’altare barocco e alla statua della Vergine Maria. La chiesetta è raggiungibile con una meravigliosa passeggiata.

La chiesa parrocchiale di S. Pancrazio

San Pancrazio

Qui, dove una volta c’era la vecchia chiesa della Val d’Ultimo, oggi si trova la Chiesa parrocchiale di San Pancrazio, all’interno della quale sono ancora visibili i resti delle antiche mura della navata. La vecchia chiesa venne costruita già nel 1338, nel XV secolo venne ampliata con il coro e con la navata a volte, mentre attorno al 1890 l’interno venne realizzato in stile neo-gotico. Assolutamente da vedere il portone con arco a sesto acuto, l’altare maggiore, la Madonna in stile gotico sull’altare laterale di destra, le statue dei santi sulle porte della chiesa e l’orologio del campanile, riccamente decorato.

Museo della Val d’Ultimo

San Nicolò

Costruito nel 1827 come scuola elementare di San Nicolò con alloggio degli insegnanti, l’edificio rimase strutturalmente invariato per più di 100 anni. Nel 1973 venne trasformato per ospitare il Museo della Val d’Ultimo, che con arnesi da lavoro, documenti e altri pezzi da esposizione, offre una panoramica sulla vita contadina di un tempo.

Distanza da S. Pancrazio: 14,3 km

Orari di apertura
Marzo – aprile
Do: 10.00 – 12.00 / ore 15.00 – 17.00
Maggio – ottobre
Mar + Ven: ore 11.00 – 12.00 / 15.00 – 17.00
So: ore 10.00 – 12.00 / ore 15.00 – 17.00

Centro visite “Lahnersäge”

Santa Gertrude

Ed ecco il Centro Visite del Parco Nazionale dello Stelvio in Val d’Ultimo, che offre la possibilità di fare un’escursione virtuale attraverso i biotopi del Parco. Nella vecchia segheria, attiva fino agli anni Ottanta dello scorso secolo, si possono scoprire tantissime cose importanti sull’area protetta.

Distanza da S. Pancrazio: 18 km

Orari di apertura
27.12.2019 – 31.03.2020
mar – sab: ore 09.30 – 12.30 / 14.30 – 17.30
02.05.2020 – 31.10.2020
mar – sab: ore 09.30 – 12.30 / 14.30 – 17.30

Larici secolari della Val d’Ultimo

Santa Gertrude

Eravamo tre larici a Santa Gertrude, in Val d’Ultimo… Con più di 2000 anni d’età, sono le tre conifere più antiche d’Europa! Forgiato dagli anni e dalle intemperie, il larice più grosso ha una circonferenza di 8,34 metri ma ha perso la cima, così come un altro larice, che presenta una grande cavità nel tronco, formatasi tempo addietro all’altezza di sei metri. Si tratta di un’attrazione assolutamente da non perdere.

Distanza da S. Pancrazio: 18,7 km

Centro di documentazione "Culten"

Santa Valburga

Diviso in tre aree, il Centro di documentazione “Culten”, inaugurato nel 2018, offre una panoramica sulla vita dell’età della pietra, del bronzo e del ferro. Si possono visitare anche un vecchio maso del XV secolo, che fu abitato fino al XX secolo, e l’area esterna, terrazzata e coltivata con le colture tipiche della zona.

Distanza da S. Pancrazio: 5,6 km

Orari di apertura
11.04. – 31.10.2020
ore 10.00 – 12.00 / 14.00 – 18:00
Giorno di riposo: Lunedì e martedì

Kränzelhof da vivere

Cermes

La superficie sulla quale la tenuta Kränzelhof a Cermes presenta i suoi meravigliosi 7 giardini è di 20.000 m². Passeggiate nel giardino dell’amore, in quello della fiducia, nel giardino della sensualità oppure in quello dello Yin e Yang, solo per nominarne alcuni. Mettetevi alla prova con i due labirinti, cercate l’uscita e, alla fine, non perdetevi una visita alla cantina!

Distanza da S. Pancrazio: 13,9 km

Le escursioni

Sentiero naturalistico Eschenlohe

Nel centro di San Pancrazio si vedono già i primi segnali per il percorso didattico naturalistico, che dapprima sale senza troppo dislivello, per poi scendere lungo il Rio della Chiesa. Il sentiero prosegue attraverso prati e boschi fino al maso Holzneregg. Da qui in discesa fino alla strada principale: attraversarla e proseguire sulla vecchia strada di Ultimo fino al Castello Eschenlohe, dove termina il sentiero naturalistico. Il ritorno avviene sullo stesso percorso oppure con il bus (la fermata è verso valle, sulla strada principale). Lungo il percorso ci sono 16 tabelloni illustrativi che danno un assaggio sulla cultura e le tradizioni della valle.

Sentiero della roggia Locherer

A circa 2 km dopo il maso Vordermann (partendo dalla periferia ovest del paese) inizia il sentiero n° 5A, che attraverso i prati conduce alla sella tra la collina della chiesetta di Sant’Elena e il pendio della montagna. Da qui il sentiero n° 8 conduce alla strada forestale e poi ancora al segnavia n° 9. Seguirlo in salita lungo la roggia fino alla Valle Montechiesa, poi in discesa alla Malga Mariolberg. Imboccare infine il Sentiero delle merci verso valle fino ad incontrare nuovamente il sentiero n° 8, che conduce al punto di partenza.

Alla Guardia Alta di Naturno

Dal parcheggio di Sant’Elena imboccare il sentiero n° 9A fino alla Malga Mariolberg, proseguire sul sentiero n° 3 verso valle fino al bivio e poi, restando sullo stesso sentiero, raggiungere la Malga Falkomai di fuori. Seguire il sentiero in salita in direzione est fino alla cresta ovest e poi fino alla croce di vetta della Guardia Alta di Naturno a 2.608 metri di altitudine. Il ritorno avviene sullo stesso percorso.

Alla Malga Mariolberg

Da San Pancrazio prendere il sentiero n° 3 nella Valle Montechiesa, seguire il torrente fino a Obersäge, poi svoltare a sinistra e proseguire fino alla Malga Mariolberg.

Al lago Falkomai

Parcheggiare nelle vicinanze del maso Innerer Kaserbach e camminare fino alla Malga Mariolberg, proseguire sul sentiero n° 3A fino alla malga Falkomai di dentro e poi, sul sentiero n° 1, parzialmente esposto ma sicuro, raggiungere il lago Falkomai a 2.164 metri di altitudine. Tornare su sentiero segnalato verso est fino alla malga Falkomai di fuori, raggiungere una vecchia malga e poi proseguire sul sentiero n° 3, attraverso la Valle Montechiesa e fino al punto di partenza.

Al Monte Luco

Dal piccolo paesino di Bagni di Mezzo (961 m) sul sentiero n° 8 verso sud su terreno scosceso, oltrepassare il maso Laugen e proseguire sul sentiero n° 8A fino alla malga Laugen e al giogo Laugen, a 2.050 metri di altitudine. Il segnavia 8A conduce poi in salita sulla cresta e alla croce di vetta. Il ritorno sullo stesso percorso.

Ai tre laghi della Valle Montechiesa

Da Sant’Elena percorrere la strada forestale 9A fino alla Malga Mariolberg e poi il sentiero n° 3 lungo il torrente fino alla malga Falkomai di dentro. Il sentiero con segnavia n° 8 conduce prima di tutto al lago basso (2.442 m) e, oltrepassata una malga, al lago Plomboden (2.488 m) e infine al piccolo lago (2.501 m). Il ritorno avviene sullo stesso percorso.

Da San Pancrazio a Sant’Elena

Dal centro di San Pancrazio fino ai margini superiori del paese, seguire il sentiero n° 5 e la segnaletica per “Sant’Elena”; procedere verso ovest fino al maso Vordermann sulla strada “Ultner Sonnenbergs”. Per arrivarci serve un’ora abbondante di camminata; altrimenti si può andare in auto. Il sentiero n° 5 prosegue, per buona parte attraverso pendii boschivi, fino a 1.532 m di altitudine, dove si trova la Chiesetta di Sant’Elena. Il ritorno avviene sullo stesso percorso.

Alla malga Stafler

Dai margini superiori di San Pancrazio seguire il segnavia n° 3 attraversando la Valle Montechiesa, finché il sentiero n° 6A non devia a destra. Seguirlo in salita fino al maso Gamp e poi lungo il ripido sentiero n° 6 fino alla malga Stafler (1.886 m altitudine). Il ritorno avviene sullo stesso percorso.

Il sentiero “Ultner Talweg”

Da San Pancrazio seguire le indicazioni per l‘”Ultner Talweg”, dapprima un po’ in salita, superando il maso fino ai masi Inner- e Außerhillebrand. Ancora leggermente in salita, tra prati e boschi, oltrepassare i masi Fuchsen, Eben, Unter- e Innerdurach e infine in discesa fino a Santa Valburga. Continuare a seguire il sentiero “Ultner Talweg” verso valle e, dopo l’attraversamento stradale sotto la diga, proseguire fino al torrente Valsura e al lago artificiale di Pancrazio. Superare la “casetta sul masso” e tornare in paese.

Le gite in bicicletta e mountainbike

Tour sul versante soleggiato della Val d’Ultimo

Da San Pancrazio verso valle su strada principale fino a Santa Valburga. Bisogna attraversare alcune gallerie, perciò mai dimenticare i fanali accesi! A Santa Valburga svoltare a destra e proseguire in salita verso la Chiesa Parrocchiale; seguire la strada, superare alcune fattorie fino alla deviazione per Sant’Elena. Da qui entrare in Valle Montechiesa e tornare a San Pancrazio.

Alla Malga Mariolberg

Da San Pancrazio verso valle fino al bivio per Sant’Elena. Svoltare a destra e dopo circa 8 km prendere la deviazione per la Malga Mariolberg. Superare il parcheggio e prendere la strada forestale fino alla malga. Si torna a San Pancrazio sullo stesso tracciato.

Tour panoramico a San Pancrazio

Andare verso valle fino al bivio per Buchen / Bagni di Mezzo. Svoltare a sinistra, seguire la strada di montagna in salita fino agli ultimi masi di Buchen. Da qui, seguendo la strada forestale ombreggiata che attraversa la valle, continuare fino alla biforcazione successiva. Prendere la destra in salita fino al maso Pfrolln. Per tornare a San Pancrazio, percorrere dapprima il tratto dal maso Pfrolln alla biforcazione, poi svoltare a destra in direzione di San Pancrazio fino al ponte alla fine della discesa a valle. Attraversarlo, svoltare a destra e tornare al paese in leggera pendenza.

In bici da corsa alla Forcella di Brez

Seguire la strada principale verso Lana e da qui fino al Passo delle Palade. Seguire Via delle Palade fino a San Felice, poi in direzione di Fondo in Trentino. Poco prima di raggiungere la località svoltare a destra verso Castelfondo. Continuare sulla strada principale fino alla Forcella di Brez, da qui fino a Lauregno, Proves e poi in salita fino al Passo Castrin. Scendere nella Val d’Ultimo e poi a destra verso valle fino a San Pancrazio.

Tour in bici da corsa: Passo Mendola – Forcella di Brez – Passo Castrin

Procedere verso valle fino a Lana e sulla ciclabile fino ad Appiano. All’altezza del negozio di biciclette Sanvit uscire dalla ciclabile, proseguire sulla strada principale e svoltare a destra all’altezza del Passo della Mendola. In discesa fino a Fondo, poi a Castelfondo e, oltre la Forcella di Brez, verso Lauregno e Proves. Segue la salita al Passo Castrin e infine la discesa in Val d’Ultimo e nuovamente a San Pancrazio.

I comprensori sciistici

Area sciistica Merano 2000

Stagione: 05.12.2020 – 05.04.2021
km piste: 40
Impianti: 7

Distanza da San Pancrazio:  22,8 km

Area sciistica Schwemmalm

Stagione: 05.12.2020 – 11.04.2021
km piste: 25
Impianti: 7

Distanza da San Pancrazio:  10,5 km

Area sciistica Monte San Vigilio

Stagione: 25.12.2020 – 07.03.2021
km piste: 5
Impianti: 4

Distanza da San Pancrazio: 11,7 km

Area sciistica Plan Val Passiria

Stagione: 05.12.2020 – 11.04.2021
km piste: 18
Impianti: 4

Distanza da San Pancrazio:  56,4 km

Area sciistica del ghiacciaio di Senales

Stagione: 18.09.2020 – 02.05.2021
km piste: 35
Impianti: 11

Distanza da San Pancrazio:  59,4 km

Gli eventi top a San Pancrazio e dintorni

Settimane del dente di Leone

Quando: 18.04. – 10.05.2020

I piaceri del palato sospesi nell’aria - Cabinovia Schwemmalm

Quando: 24.06.2021

Cena di galasotto il cielo stellato

Quando: 02.07.2021

Festa in malga Schwemmalm

Quando: 14.07.2019

Corsa dei masi

Quando: 25.07.2021

Festa del Krapfen dell’Alto Adige

Quando: 05.09.2021

Giornate del Radicchio

Quando: 20.09. – 06.10.2019

Settimane dell’agnello in Val d’Ultimo

Quando: 19.09. – 04.10.2020

Settimane della selvaggina in Val d’Ultimo

Quando: 06.10 – 21.10.2019

Mercatino di Natale „Polvere di Stelle” a Lana

Quando: 28.11. – 31.12.2020

Cosa dice chi è stato a San Pancrazio …

Saremo sempre felici di tornare a S. Pancrazio, in Alto Adige.

Tommaso e Greta, Monfalcone

Partendo da S. Pancrazio abbiamo fatto tante belle escursioni. Torneremo sicuramente.

Famiglia Gallo, Lecco

In inverno siamo andati a sciare con i bambini (5 + 7) alla Schwemm alm e al Monte Vigilio, entrambi raggiungibili in pochi minuti da S. Panrazio. Tutti i due comprensori sono perfetto con i bambini.

Kristian, Maria, Leonardo e Emma, Rivoli

Domande frequenti
su San Pancrazio in Trentino Alto Adige:

  • Quanto dista San Pancrazio da Merano?

    Da San Pancrazio al centro di Merano sono 21,3 km.

  • Cosa devo fare per poter pescare nel lago artificiale di San Pancrazio?

    È necessario possedere una licenza di pesca valida (tipo B per i cittadini italiani, tipo D per gli ospiti stranieri), così come un permesso annuale o giornaliero di pesca. Il tutto è disponibile a San Pancrazio, presso l’Albergo “Zu Wasser”.

  • Ci sono bus che arrivano a Lana?

    Sì, ci sono delle linee pubbliche. Dal centro di San Pancrazio a Lana la corsa dura circa 20 minuti.

  • Fino a quando è aperta la cabinovia per lo Schwemmalm in autunno?

    Fino a metà ottobre la cabinovia funziona giornalmente.

  • La FuniCard Merano vale anche per lo Schwemmalm?

    Sì. La FuniCard è valida per tutti i 14 impianti di risalita dell’area di Merano. La card permette di utilizzare gli impianti di risalita per 4 giorni ed è valida per un totale di 6 giorni dalla prima obliterazione.

Molte altre cose interessanti oltre alla meravigliosa Val d’Ultimo